E forse Sogno

Seduta all’ombra del mio tiglio

scorrono muti i miei pensieri.

Ragiono di me,

per me, su me,

su ciò che m’appartiene,

su ciò che non è stato mio.

Quant’è grande il forse?

Interrogo l’abisso del primordio.

Sono forse ombra?

Sono forse sogno?

Forse sono l’ombra d’un sogno.

E tu sei la vita che mi sfugge,

l’inganno d’un vagito lontano.

Sospesa trama dell’adesso

dove mi conduci?

V.

ENTRA NEL SOGNO   Sukhothai, Thailandia

 

10 pensieri su “E forse Sogno

  1. Attimo

    Attimo
    accogli
    ed abbandoni
    nel tempo
    nel moto
    di un respiro
    E tutto gira
    ricama
    questo cielo
    di colori d’alba
    Emozione viva
    si tuffa nel rosso
    di un tramonto
    Poi tutto
    ricomincia
    scandendo vita
    oltre paure
    e vecchie domande

    05.05.2017 Poetyca

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...