Crisalide

Al mondo indifferente

le lacrime nascondi,

mentre il corpo

si fa gabbia

e l’oscurità imprigiona

labbra e lingua…

L’alba non blandisce

l’ombra e il giogo

dal morso del destino

che premendo schiaccia

e non ti alzi

a salutare il mondo…

Poi t’abbandoni

all’indomita prigione

e ai pressanti dubbi

che il sonno non

riesce ad allentare

mentre muti…

Piano piano crolli

in atomi sottili

dediti al travaglio,

poi sbrigativa fissi

i volti affascinati

dal tuo stupendo volo.

V.

IMG_7698