Insidia virale

Come un soffio silente

sei giunta tra la quiete

dei nostri tempi

e con malevolenza

ti sei diffusa tra le nostre

abitudini

diradando le nostre

felici compagnie,

il tuo essere incorporeo

ti fa ancora più abbietto così

da farti forza ed attecchire

sui deboli,

ma la nostra arditezza

non si lascerà da te sopraffare

ed apertamente non cederemo

al disarmo;

vile sostanza dalle sembianze indolenti

il tuo corso volge alla fine

perché dove esiste l’amore

verrai messa al bando

e seguitando ad abominare

la tua origine

raccoglieremo la nostra

desiderata armonia.

Giovanni Celardo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...