Galassia Privata

Nella mia Galassia Privata, l’etica personale gioca un ruolo indispensabile.

Anche se ne ho una che gira su orbite ellittiche fatte di vertigini…

Questo non mi preoccupa quando mi staziono in certi comportamenti ed esamino con nozioni telescopiche, capaci di decifrarne i tracciati, quella fetta di universo.

Mai stata infallibile o troppo saggia, ho fatto un sacco di sbagli nella mia vita, ne farò ancora! Anche se ogni volta che la Terra inventa una rivoluzione orbitale, sorge l’illusione di una minore permeabilità agli errori.

che dire…mi incanta l’effetto poetico che muove le sfere, poichè anche quando i mondi collidono con rabbia può capitare che ci sia un finale nobile e prezioso.

L’universo lo voglio del colore di una supernova, odio il disfacimento dei pianeti che girano solo per inerzia.

V.

gALASSIA PRIVATA     Civico Planetario Ulrico Hoepli, Milano

Un giro all’Inferno

Vi inoltrerete nel fitto delle dune,
camminando scalzi a passi laterali su piccoli granelli.
Proseguirete nel cammino incerto scritto da sedimenti di petali sfaldati in briciole.
Danzeranno con voi le ombre finché oriente e occidente intrecceranno il percorso
e la via sarà perduta.
Solo allora sentirete i vostri piedi affondare fino alle caviglie,
sprofondando nella cenere plumbea.
Vi divoreranno la pelle i brani di cristallo infranto
e quando il vento solleverà alta la sua voce,
sciami di frammenti inonderanno i vostri occhi, smorzando l’aria rimasta in petto .
Cadrete,
affondando il viso al suolo e respirando un odore pronto a trafiggere le narici.
Il cuore si è svestito dalla pelle di rospo e ora trasuda fuoco piangendo melodie straripanti.
Se mai vi rialzerete, ogni strada o oasi sarà solo un miraggio
e, faticherete del riflesso malefico che vi ha ingannati.
Esulterete ebbri di una nuova visione, per poi barcollare a lungo privi di meta.
Il cielo non è più colmo di quelle stelle che avete da sempre ignorato,
adesso potrete godervi la caustica brezza delle vostre solitudini.
Un girotondo eterno e straziante dove nessuna anima torna indietro .
Non c’è più tempo di pentimento, ripiena è l’anima di peccati…
Ormai siete persi. Ormai dannati.
V.
hydr      My snake