L’Amore

è in assoluto la parola più equivoca del vocabolario umano.

Chiamiamo amore la caritá e chiamiamo amore la prostituzione.

Chiamiamo amore la dedizione agli altri e la strumentalizzazione degli altri.

Chiamiamo amore l’innamoramento e l’accoppiamento, lo spirito e il corpo, il piacere e la pena, il vizio e la virtú.

L’amore è per me una specie di elettricitá multiforme che attraversa tutti i fili dell’esistenza: brucia e riscalda, accieca ed illumina.

La sua equivocitá sta nel fatto di trovarsi dovunque; nell’essere e negli enti, nel bene e forse anche nel male.

l amore