22/05/17 Manchester

Tra musica e terrore.
Dolori lancinanti
e mute preci…
disciolte in lacrime salmastre.
Sgomento d’impotenza
e viva rabbia
per chi invoca Dio
e regala morte.
Nere bandiere
portano sterminio
e stupidi seguaci
distruggono il passato.
Stolti!
Nessuno muta
la storia millenaria
e la guerra è sempre
orrore.
E tu che punti il dito
e mi condanni…
dimmi chi annaffiò
la malapianta?
Non darti arie…
mi fai schifo!
Per sogni di potere
e vile denaro lordasti
l’anima e la stirpe.
Labile memoria d’Occidente…
adesso paga il fio
della tua colpa…
sei tu la serpe
che arma il pugno
dell’imbecille terrorista e dei politicanti osceni.
V.
manchester