Sospesa a mezz’aria

La stanchezza di stasera si mescola silente al profumo ovattato dell’incenso .

Esso sfuma i contorni della mia stanza…

Mi lascio cullare senza sforzo, specchiandomi negli infiniti panorami mentali pronti a consumare il loro calante esotismo.

Si sparpaglia un languido e sontuoso profumo di lavanda. E’ una sensazione piacevole, all’istante mi sento più leggera.

Non reprimo mai i pensieri .

Voglio che siano liberi .

Che almeno loro sappiano volare in alto, conoscere la libertà, librarsi ancora più su. 

E li osservo fino all’ultimo momento mentre impalpabili e cristallini, zampillano e si arrampicano lungo le esili brume. 

V.

incenso